PAGINA DI ANATOMIA
SCHEDA "B" - I MUSCOLI -

SCHEDA "C" - SCHELETRO, PLACCHE OSSEE ED ACULEI -
SCHEDA "D" - ORGANI INTERNI -
SCHEDA "A" - LA PELLE -
La pelle si decompone con il passare del tempo, ma in alcuni casi ha lasciato l'impronta del fango costituito da polveri finissime. Queste impronte rivelano che la pelle era a squame e a placche come quella dei coccodrilli ed era in grado di sopportare abrasioni e  pressioni molto forti. Non ci sono indizi ed informazioni sul colore della pelle dei dinosauri, spesso vengono presentati di colore verde e beige come i rettili viventi.
Nei fossili di animali il tessuto muscolare non viene conservato perchè si decompone come per gli organi interni e la pelle. E' possibile una probabile ricostruzione, anche parziale, della muscolatura dei dinosauri esaminando le dimensioni, il numero delle ossa e con un esame approfondito delle tracce dell'attacco sull'osso di muscoli e tendini. Inoltre, vengono presi in considerazione gli elementi dell'apparato muscolare che si ricavano da alcuni animali attuali (rettili ed uccelli)
Lo scheletro ha la funzione di proteggere gli organi interni e di sostenere il corpo dando punti di attacco ai muscoli per rendere possibile il movimento. Le placche ossee dello Stegosauro presentano ancora un enigma che riguarda la sistemazione e la loro  funzione sul dorso dell'animale.
Alcune recenti scoperte di fossili di Stegosauri portano a pensare che l'animale nascesse senza placche,  le quali crescevano poi come formazioni ossee della pelle del dorso. A questo punto è possibile pensare che le placche fossero disposte su due file con posizioni alternate. Le placche servivano allo scambio di calore dell'animale (un po' come le orecchie degli elefanti), avrebbero ceduto calore per rinfrescare l'animale o assorbito calore del Sole per scaldare il sangue nei momenti freddi.
Raramente gli organi interni si trovano fossilizzati; questa quindi è una ricostruzione teorica sulla base di poche informazioni reali che si hanno e soprattutto sulla base dell'anatomia degli animali attuali per gli apparati: digerente, respiratorio, ecc. Lo Stegosauro, avendo un'alimentazione vegetale costituita a volte da materiale duro e poco nutriente, doveva prendere degli accorgimenti particolari. L'animale traeva il sufficiente nutrimento dalle grandi quantità di cibo; questo però doveva essere ben sminuzzato nello stomaco dove erano presenti molti sassi (gastroliti) che muovendosi a contatto con il materiale lo trituravano e favorivano così la digestione.
I Dinosauri